La Psicoterapia

Cos’è una Psicoterapia?

Spesso chi si avvicina ad una Psicoterapia non sa esattamente come funzioni, ma si è costruito un’idea attraverso l’esperienza di amici e conoscenti, o attraverso internet, film, libri, serie TV, i quali rappresentano in modo più o meno fedele quel che accade all’interno della stanza di Psicoterapia.

Molte volte le persone non sono a conoscenza del fatto che vi sono molteplici approcci e orientamenti, ognuno con le sue peculiarità, che vengono poi declinate in base alla formazione, alla personalità e alle esperienze del singolo professionista.

Cosa aspettarsi dai primi colloqui?

Quando incontro una persona per la prima volta, chiedo di raccontarmi cosa lo/la ha portato/a ad essere lì proprio in QUEL momento della sua vita: spesso ci sono stati eventi che hanno scatenato l’esordio di un sintomo, o hanno provocato dolore e fatica, oppure hanno portato alla consapevolezza di avere bisogno di un aiuto. Spesso ci si rende conto che nel proprio passato la persona abbia sperimentato stati d’animo simili a quelli che l’hanno spinta a chiedere l’intervento di un professionista.
Si avvia quindi una serie di colloqui preliminari che permettono alla persona di confermare la sua volontà di iniziare un percorso, e di farlo con il professionista che ha incontrato. Il professionista potrà raccogliere maggiori informazioni e quindi valutare, secondo la sua metodologia e la sua esperienza, quale tipo di percorso sia il più indicato. Insieme si individuano le aspettative e si concordano gli obiettivi; ciò avviene all’interno del setting, ossia la cornice che “contiene” il lavoro e che consiste negli accordi che riguardano la durata delle sedute, la frequenza, la continuità, gli aspetti economici, e le caratteristiche della relazione tra paziente e terapeuta.
E’ fondamentale sottolineare che non esiste un modo giusto o sbagliato di “essere” nella stanza di psicoterapia: il paziente potrà portare tutto quello che ritiene importante.

Il materiale in questione non sarà in alcun modo oggetto di giudizio e sarà coperto dal segreto professionale.

Il Percorso di Psicoterapia: come si stabilisce?

In base alle caratteristiche della domanda e della persona che la pone, può essere indicato un percorso di accompagnamento e sostegno in un periodo particolarmente difficile della vita, oppure si può cominciare un percorso che vada più in profondità, ossia una vera e propria psicoterapia, generalmente a una o più sedute settimanali. Naturalmente maggiore è la frequenza, più si ha la possibilità di lavorare intensamente; questa decisione viene presa insieme.

Spesso si pensa che il terapeuta debba dare consigli o che abbia la risposta a tutti i quesiti, in realtà la direzione di tale esperienza è quella che va verso una maggior comprensione, consentendo la risoluzione di ciò che ha provocato il sintomo.
Il paziente verrà quindi aiutato a scorgere nuovi punti di vista e nuove consapevolezze, che dovrebbero renderlo libero di prendere poi decisioni autonome, autentiche e congruenti con la sua propria persona.

“Essere pieni di vita significa respirare profondamente, muoversi
liberamente e sentire con intensità.”
WILLIAM SHAKESPEARE
erikamorino.com

Prenota subito un appuntamento

"Il cambiamento è possibile, ma deve partire dall’accettazione di sé stessi"

© Erikamorino.com. Tutti i diritti riservati. Powered by Web Genova

Informative